Per la Arendt la totale assenza del politico coincide con il dominio del totalitarismo: all'assenza del politico consegue una solitudine organizzata cui le masse sono costrette, una solitudine che rende più facile la preparazione della legge dello sterminio. Lo stato di solitudine è indice della distruzione dello spazio fra gli uomini, quello "Inzwischen" che per la filosofa ebrea è il mondo in cui ci si rapporta all'altro come diverso e come uguale.

Hannah Arendt: agire, pensare e giudicare senza balaustre

RIZZO, Giorgio
2004-01-01

Abstract

Per la Arendt la totale assenza del politico coincide con il dominio del totalitarismo: all'assenza del politico consegue una solitudine organizzata cui le masse sono costrette, una solitudine che rende più facile la preparazione della legge dello sterminio. Lo stato di solitudine è indice della distruzione dello spazio fra gli uomini, quello "Inzwischen" che per la filosofa ebrea è il mondo in cui ci si rapporta all'altro come diverso e come uguale.
8820737825
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11587/367035
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact