Il saggio si propone di indagare quello che, relativamente alla filosofia, il pensatore chiama “bracconaggio spicciolo”. Questo sconfinamento muove da una definizione molto ampia di materialismo, a partire dalla quale l’antropologo pone l’esigenza speculativa di superare la contrapposizione tra percezione ed intelletto, per cogliere la dimensione etica insopprimibile al pensare che si propone di superare gli steccati che spesso la filosofia ha innalzato.

Materialismo ed etica in C. L. STRAUSS

BRUNO, Angelo Giuseppe
1998-01-01

Abstract

Il saggio si propone di indagare quello che, relativamente alla filosofia, il pensatore chiama “bracconaggio spicciolo”. Questo sconfinamento muove da una definizione molto ampia di materialismo, a partire dalla quale l’antropologo pone l’esigenza speculativa di superare la contrapposizione tra percezione ed intelletto, per cogliere la dimensione etica insopprimibile al pensare che si propone di superare gli steccati che spesso la filosofia ha innalzato.
8870483266
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11587/340475
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact