Il saggio si propone di cogliere un aspetto del pensiero di Mead sul quale la critica recente, con Habermas ed Honneth, ha focalizzato la propria attenzione. Attraverso la nozione di “altro generalizzato” e la dialettica “Io”, “Sé”, Mead pone le basi della critica della razionalità strumentale per ampliare, avvicinandosi al pensiero di Rousseau, le categorie del pensare in grado di una costruzione sociale che ha le sue basi nell’etica.

L'etica su base sociale

BRUNO, Angelo Giuseppe
2004-01-01

Abstract

Il saggio si propone di cogliere un aspetto del pensiero di Mead sul quale la critica recente, con Habermas ed Honneth, ha focalizzato la propria attenzione. Attraverso la nozione di “altro generalizzato” e la dialettica “Io”, “Sé”, Mead pone le basi della critica della razionalità strumentale per ampliare, avvicinandosi al pensiero di Rousseau, le categorie del pensare in grado di una costruzione sociale che ha le sue basi nell’etica.
8820737833
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11587/340470
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact