Con il presente lavoro, si vuole testimoniare il crescente interesse dimostrato dal mondo accademico e operativo per gli strumenti volti a catturare la capacità delle imprese di generare ricchezza verso la collettività. Si assiste, infatti, ad una revisione dell’approccio delle aziende nei confronti dei propri stakeholder, sempre più attenti alle performance di queste ultime, soprattutto in termini di produzione e distribuzione di valore aggiunto. Il perseguimento della finalità aziendale, cioè quello della creazione di valore nel lungo periodo, non può quindi prescindere dall’integrazione con il contesto in cui si opera e quindi dal livello di consenso sociale che si è in grado di ottenere. Per questo motivo si parla, oggi, di generazione di valore allargato. È necessario, quindi, redigere appositi ed efficaci strumenti comunicativi che favoriscano un’accountability in grado di rendere noto l’impegno effettivo nel perseguire standard sociali più elevati rispetto a quelli imposti dalla legge. Tra questi il bilancio sociale rappresenta uno tra gli strumenti di comunicazione aziendale volontari che meglio assolvono a tale funzione essendo in grado di evidenziare, soprattutto nella sezione contabile relativa alla determinazione e al riparto del valore aggiunto, la capacità dell’impresa di produrre e distribuire ricchezza in un’ottica multi-stakeholder.

Il bilancio sociale come strumento di comunicazione del valore creato dall'impresa.

TAFURO, ALESSANDRA
2006-01-01

Abstract

Con il presente lavoro, si vuole testimoniare il crescente interesse dimostrato dal mondo accademico e operativo per gli strumenti volti a catturare la capacità delle imprese di generare ricchezza verso la collettività. Si assiste, infatti, ad una revisione dell’approccio delle aziende nei confronti dei propri stakeholder, sempre più attenti alle performance di queste ultime, soprattutto in termini di produzione e distribuzione di valore aggiunto. Il perseguimento della finalità aziendale, cioè quello della creazione di valore nel lungo periodo, non può quindi prescindere dall’integrazione con il contesto in cui si opera e quindi dal livello di consenso sociale che si è in grado di ottenere. Per questo motivo si parla, oggi, di generazione di valore allargato. È necessario, quindi, redigere appositi ed efficaci strumenti comunicativi che favoriscano un’accountability in grado di rendere noto l’impegno effettivo nel perseguire standard sociali più elevati rispetto a quelli imposti dalla legge. Tra questi il bilancio sociale rappresenta uno tra gli strumenti di comunicazione aziendale volontari che meglio assolvono a tale funzione essendo in grado di evidenziare, soprattutto nella sezione contabile relativa alla determinazione e al riparto del valore aggiunto, la capacità dell’impresa di produrre e distribuire ricchezza in un’ottica multi-stakeholder.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11587/332019
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact