"Sensus Communis" e fonti retoriche e fantastiche in G.B. Vico, per la comprensione dell'agire umano