Nel saggio vengono esposti i principi di progettazione e criteri di attuazione e di valutazione di un progetto internazionale per la formazione di competenze interculturali nei curricoli universitari a sbocco lavorativo nel sociale, considerando questioni riguardanti: il profilo professionale e la formazione di competenze interculturali; i criteri pedagogici e principi etici; la mediazione culturale come metodo di lavoro; la metodologia del training formativo. Nel discorso sulle competenze necessarie alla formazione universitaria di profili professionali effettivamente spendibili per il progresso della odierna società della conoscenza, si coglie la necessità di ricondurre la conoscenza alla competenza ad agire. Il percorso universitario, troppo spesso, è legato a curricoli formativi che si definiscono in ordine all’acquisizione di conoscenze disciplinari e di tecniche in cui prevalgono le dimensioni teoretiche e i connotati della cultura nazionale; inoltre, nei piani di studio, non si dà adeguato rilievo allo sviluppo degli aspetti di attitudine, abilità e competenza che possono caratterizzare il profilo professionale e le capacità di intervento operativo. Nell’esercizio di ogni attività professionale, in particolare nel lavoro a contatto con il pubblico in contesti multiculturali, si avverte, invece, l’esigenza di scelte progettuali e metodologiche attente alla molteplicità delle esigenze e dei riferimenti culturali e adeguate agli obiettivi e ai risultati dell’operare. Nel riferire qui del lavoro di progettazione e di realizzazione del International Course on Intercultural Competences, per la formazione di competenze interculturali in allievi dei corsi di laurea a sbocco professionale in ambito educativo, sanitario e sociale. L’autrice evidenzia i nuovi bisogni formativi, i criteri interculturali e i principi e i metodi che hanno sostenuto il progetto e l'esperienza del training formativo. Il quadro teorico che sostiene la proposta formativa dell’I.C.I.C, considera le competenze interculturali come strutture complesse capaci di governare le interazioni sociali sulla base di una profonda e critica conoscenza degli aspetti relazionali e comunicativi nell’incontro fra universi esperienziali e culturali tra loro distanti. Scopo del Corso internazionale è fornire competenze interculturali agli operatori sociali perché possano agire in situazioni di cambiamento o di ristrutturazione sociale, con grande disponibilità ai messaggi e alle istanze della situazione, ma anche con grande chiarezza di idee e di metodo; pertanto, oltre ad una formazione specialistica interdisciplinare on line, il MOD comprende un percorso di training esperienziale realizzato con uno stage in presenza. L’ICIC (International Course on Intercultural Competences) è il risultato di alcuni anni di ricerca e di sperimentazione di una equipe interdisciplinare e si presenta come una proposta di tipo specialistico per la formazione di operatori sociali in contesto inteculturale.

Competenza interculturale e professionalità. Una esperienza internazionale di formazione

PERUCCA, Angela
2008-01-01

Abstract

Nel saggio vengono esposti i principi di progettazione e criteri di attuazione e di valutazione di un progetto internazionale per la formazione di competenze interculturali nei curricoli universitari a sbocco lavorativo nel sociale, considerando questioni riguardanti: il profilo professionale e la formazione di competenze interculturali; i criteri pedagogici e principi etici; la mediazione culturale come metodo di lavoro; la metodologia del training formativo. Nel discorso sulle competenze necessarie alla formazione universitaria di profili professionali effettivamente spendibili per il progresso della odierna società della conoscenza, si coglie la necessità di ricondurre la conoscenza alla competenza ad agire. Il percorso universitario, troppo spesso, è legato a curricoli formativi che si definiscono in ordine all’acquisizione di conoscenze disciplinari e di tecniche in cui prevalgono le dimensioni teoretiche e i connotati della cultura nazionale; inoltre, nei piani di studio, non si dà adeguato rilievo allo sviluppo degli aspetti di attitudine, abilità e competenza che possono caratterizzare il profilo professionale e le capacità di intervento operativo. Nell’esercizio di ogni attività professionale, in particolare nel lavoro a contatto con il pubblico in contesti multiculturali, si avverte, invece, l’esigenza di scelte progettuali e metodologiche attente alla molteplicità delle esigenze e dei riferimenti culturali e adeguate agli obiettivi e ai risultati dell’operare. Nel riferire qui del lavoro di progettazione e di realizzazione del International Course on Intercultural Competences, per la formazione di competenze interculturali in allievi dei corsi di laurea a sbocco professionale in ambito educativo, sanitario e sociale. L’autrice evidenzia i nuovi bisogni formativi, i criteri interculturali e i principi e i metodi che hanno sostenuto il progetto e l'esperienza del training formativo. Il quadro teorico che sostiene la proposta formativa dell’I.C.I.C, considera le competenze interculturali come strutture complesse capaci di governare le interazioni sociali sulla base di una profonda e critica conoscenza degli aspetti relazionali e comunicativi nell’incontro fra universi esperienziali e culturali tra loro distanti. Scopo del Corso internazionale è fornire competenze interculturali agli operatori sociali perché possano agire in situazioni di cambiamento o di ristrutturazione sociale, con grande disponibilità ai messaggi e alle istanze della situazione, ma anche con grande chiarezza di idee e di metodo; pertanto, oltre ad una formazione specialistica interdisciplinare on line, il MOD comprende un percorso di training esperienziale realizzato con uno stage in presenza. L’ICIC (International Course on Intercultural Competences) è il risultato di alcuni anni di ricerca e di sperimentazione di una equipe interdisciplinare e si presenta come una proposta di tipo specialistico per la formazione di operatori sociali in contesto inteculturale.
9788882325558
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11587/327342
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact