I poeti latini e l'Alberti: su alcune fonti degli "Apologi"