Emancipazione dei linguaggi e crescita della partecipazione. La sfida dell'altro