Il tempo come presenza vivente