Analisi linquistica della scrittura letteraria di Luigi Meneghello nel quadro della sua poetica dei "frammenti di cose rotte", custodi e semi di una realtà scomparsa, ma ricostruibile partendo da essi. In appendice il primo risultato di una ricerca sul "peso" dell'indice e delle sue eventuali metamorfosi ai fini esegetici, nel tentativo sia di sondare le strategie comunicative sottese alla confezione dell'indice, sia di gettare un ponte fra gli schemi socio-culturali, comportamentali e ideologici di cui autore e lettore sono i portatori in tempi e luoghi diversi.

"Ceramica linguistica": la scrittura di Luigi Meneghello, vol. 35 della "Collana del Dipartimento di Filologia, Linguistica e Letteratura", Galatina, Congedo, 2008, pp. 106.

PERRONE, Carlachiara
2008-01-01

Abstract

Analisi linquistica della scrittura letteraria di Luigi Meneghello nel quadro della sua poetica dei "frammenti di cose rotte", custodi e semi di una realtà scomparsa, ma ricostruibile partendo da essi. In appendice il primo risultato di una ricerca sul "peso" dell'indice e delle sue eventuali metamorfosi ai fini esegetici, nel tentativo sia di sondare le strategie comunicative sottese alla confezione dell'indice, sia di gettare un ponte fra gli schemi socio-culturali, comportamentali e ideologici di cui autore e lettore sono i portatori in tempi e luoghi diversi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11587/325170
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact