L'autore analizza il nuovo modulo processuale a cognizione sommaria introdotto dall'art. 19 del d. lgs. n.5/2003 caratterizzato da due elementi innovativi e dirompenti rispetto alla tradizione dei procedimenti speciali conosciuti nell'ordinamento processuale italiano1)la trasmigrazione nel rito ordinario ad opera del giudice; 2) l'esecutivà del provvedimento finale è svincolato per la prima volta ed in modo esplicito dall'efficacia del giudicato sostanziale.

Commento all'art. 19 d.lgs. 17 gennaio 2003, n. 5

PERAGO, Carmela Lucia
2005-01-01

Abstract

L'autore analizza il nuovo modulo processuale a cognizione sommaria introdotto dall'art. 19 del d. lgs. n.5/2003 caratterizzato da due elementi innovativi e dirompenti rispetto alla tradizione dei procedimenti speciali conosciuti nell'ordinamento processuale italiano1)la trasmigrazione nel rito ordinario ad opera del giudice; 2) l'esecutivà del provvedimento finale è svincolato per la prima volta ed in modo esplicito dall'efficacia del giudicato sostanziale.
9788813261061
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11587/113635
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact