Il saggio affronta da un punto di vista sociologico la questione della sostenibilità ambientale. Muovendo dall'analisi dell'evoluzione storica del concetto di ambiente all’interno della cultura occidentale, nella prima parte del testo si descrive la decostruzione del paradigma antropocentrico e la possibilità di emergenza di un nuovo paradigma culturale equicentrico. La critica dei fondamenti del paradigma scientifico fondato sull’idea di un universo ordinato ed intellegibile, ad opera di un paradigma emergente, fondato sulla tesi opposta di un universo governato dal disordine e dalla complessità, è al centro dell’analisi portata avanti nella seconda parte del testo. Nella terza parte viene analizzata la decostruzione del paradigma economico classico fondato sulla fiducia nella crescita illimitata e sullo sfruttamento indiscriminato delle risorse naturali ad opera di un nuovo paradigma, quello dell’economia ecologica. Nell’ultima parte del testo, infine, dopo aver descritto la complessità anche culturale del concetto di sviluppo sostenibile ed averne messo in evidenza le problematiche sociali ad esso interrelate, si considera l’ambiente come network e le pratiche comunicative emancipanti messe in atto dagli attori sociali per implementare lo sviluppo sostenibile.

La sfida della sostenibilità. Culture ecologiche e limiti dello sviluppo

CORLIANO', Maria Emanuela
2005-01-01

Abstract

Il saggio affronta da un punto di vista sociologico la questione della sostenibilità ambientale. Muovendo dall'analisi dell'evoluzione storica del concetto di ambiente all’interno della cultura occidentale, nella prima parte del testo si descrive la decostruzione del paradigma antropocentrico e la possibilità di emergenza di un nuovo paradigma culturale equicentrico. La critica dei fondamenti del paradigma scientifico fondato sull’idea di un universo ordinato ed intellegibile, ad opera di un paradigma emergente, fondato sulla tesi opposta di un universo governato dal disordine e dalla complessità, è al centro dell’analisi portata avanti nella seconda parte del testo. Nella terza parte viene analizzata la decostruzione del paradigma economico classico fondato sulla fiducia nella crescita illimitata e sullo sfruttamento indiscriminato delle risorse naturali ad opera di un nuovo paradigma, quello dell’economia ecologica. Nell’ultima parte del testo, infine, dopo aver descritto la complessità anche culturale del concetto di sviluppo sostenibile ed averne messo in evidenza le problematiche sociali ad esso interrelate, si considera l’ambiente come network e le pratiche comunicative emancipanti messe in atto dagli attori sociali per implementare lo sviluppo sostenibile.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11587/113005
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact