Il saggio studia una rara incisione pasquinesca di Giulio Bonasone degli anni Quaranta del Cinquecento, collocandola pienamente nel fervido clima culturale romano, impregnato di cultura bolognese e di Riforma.

Il Pasquino di Giulio Bonasone e di Antonio Salamanca: per una interpretazione iconografica

DAMIANAKI, Chrysa
2006

Abstract

Il saggio studia una rara incisione pasquinesca di Giulio Bonasone degli anni Quaranta del Cinquecento, collocandola pienamente nel fervido clima culturale romano, impregnato di cultura bolognese e di Riforma.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11587/112803
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact