Nuovi poteri locali e vecchi parallelismi