Partendo dai caratteri specifici di un modello socio-economico fondato sulla mezzadria, definito come un sistema ad alta integrazione e a bassa produttività, si indaga il progressivo inserimento delle Legazioni di Romagna nel sistema imperiale napoleonico. L'analisi si concentra poi sull'atteggiamento della aristocrazia terriera di fronte al processo di "modernizzazione" innescato dai francesi e ripreso a distanza di mezzo secolo dal nuovo Stato unitario, per verificare come abbiano interagito imperativi del mercato e appartenenza di ceto nell'epoca del "trionfo della borghesia".

Città e campagne di Romagna nell'Ottocento

MINECCIA, Francesco
2008

Abstract

Partendo dai caratteri specifici di un modello socio-economico fondato sulla mezzadria, definito come un sistema ad alta integrazione e a bassa produttività, si indaga il progressivo inserimento delle Legazioni di Romagna nel sistema imperiale napoleonico. L'analisi si concentra poi sull'atteggiamento della aristocrazia terriera di fronte al processo di "modernizzazione" innescato dai francesi e ripreso a distanza di mezzo secolo dal nuovo Stato unitario, per verificare come abbiano interagito imperativi del mercato e appartenenza di ceto nell'epoca del "trionfo della borghesia".
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11587/112172
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact