Nel contributo si sviluppano alcuni aspetti della problematica relativa alla ricezione delle ceramiche attiche nel territorio messapico, mettendo a fuoco un esempio ben preciso: i vasi rinvenuti a Vaste, nell’area del Fondo Melliche, durante le indagini sistematiche condotte dall’Università di Lecce nel 1985-86. L'obiettivo è quello di formulare osservazioni sul significato che i vasi attici assumono in uno spazio dove, fra l’età arcaica e quella ellenistica, dapprima in un contesto cultuale e poi nell’ambito di una necropoli, ha luogo una serie di azioni rituali.

Uso funzionale della ceramica attica a Vaste: dal culto degli antenati ai riti funerari

MANNINO, Caterina
2009

Abstract

Nel contributo si sviluppano alcuni aspetti della problematica relativa alla ricezione delle ceramiche attiche nel territorio messapico, mettendo a fuoco un esempio ben preciso: i vasi rinvenuti a Vaste, nell’area del Fondo Melliche, durante le indagini sistematiche condotte dall’Università di Lecce nel 1985-86. L'obiettivo è quello di formulare osservazioni sul significato che i vasi attici assumono in uno spazio dove, fra l’età arcaica e quella ellenistica, dapprima in un contesto cultuale e poi nell’ambito di una necropoli, ha luogo una serie di azioni rituali.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11587/111693
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact