Lo scritto indaga il fenomeno della caducazione automatica dell’atto amministrativo legato da nesso di presupposizione ad un precedente atto amministrativo e si occupa di rilevare come, accanto all’annullamento giurisdizionale e all’annullamento amministrativo, sia configurabile un’ulteriore e peculiare fattispecie estintiva riconducibile al principio della caducazione automatica dell’atto amministrativo a seguito dell’annullamento di un suo atto presupposto all’interno o all’esterno del procedimento. Sul versante specifico dei principi processuali, si assume che l’applicazione dell’istituto della caducazione deve confrontarsi con due fondamentali novità: l’una derivante da una recente pronuncia della Corte Costituzionale (sentenza n. 177 del 1995), l’altra di natura normativa (l’introduzione ad opera della l. 205/2000 della possibilità per il ricorrente di impugnare tutti gli atti consequenziali e successivi a quello originariamente gravato attraverso la proposizione di motivi aggiunti nello stesso giudizio).

- La caducazione degli atti amministrativi per nesso di presupposizione

STICCHI DAMIANI, Ernesto
2003

Abstract

Lo scritto indaga il fenomeno della caducazione automatica dell’atto amministrativo legato da nesso di presupposizione ad un precedente atto amministrativo e si occupa di rilevare come, accanto all’annullamento giurisdizionale e all’annullamento amministrativo, sia configurabile un’ulteriore e peculiare fattispecie estintiva riconducibile al principio della caducazione automatica dell’atto amministrativo a seguito dell’annullamento di un suo atto presupposto all’interno o all’esterno del procedimento. Sul versante specifico dei principi processuali, si assume che l’applicazione dell’istituto della caducazione deve confrontarsi con due fondamentali novità: l’una derivante da una recente pronuncia della Corte Costituzionale (sentenza n. 177 del 1995), l’altra di natura normativa (l’introduzione ad opera della l. 205/2000 della possibilità per il ricorrente di impugnare tutti gli atti consequenziali e successivi a quello originariamente gravato attraverso la proposizione di motivi aggiunti nello stesso giudizio).
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11587/110738
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact