Dialogo tra culture: nostalgia del fuor di luogo e asimmetrie della contingenza