"In penetralibus pontificum repositum erat": brevi considerazioni sulla parabola discendente del diritto scritto